DONNE

Viaggiare sole e senza paura? I consigli della Travel Vlogger che a 29 anni ha girato il mondo

Giovedì 18 Luglio 2019 di Raffaella Troili
2
Rare, serene, curiose, hanno negli occhi una luce strana, piena di vita e progetti. Non passano inosservate le donne che viaggiano da sole. «Ma dove vai? E' pericoloso, vai a cercar guai». Vecchi tabù che ancora limitano la libertà. Si può fare. Anzi è un'esperienza che può far scoprire paesaggi sconosciuti dentro noi. Basta seguire semplici accorgimenti, scavallare alcuni stereotipi, seguire le dritte di chi delle sue avventure ne ha fatto un lavoro. Come Francesca Ruvolo, travel vlogger, nomade digitale, su youtube come Wildflowermood.

Romana d'adozione (quando ci passa), 29 anni, è laureata in comunicazione e marketing, complice la famiglia ha sempre avuto una passione per i viaggi e le lingue straniere. «Ho vissuto un anno negli Stati Uniti come exchange student a 17 anni ed un anno in Spagna a 22 con il programma Erasmus e qualche mese un po’ ovunque! Ho passato gli ultimi 3 anni viaggiando e affinando le mie tecniche di marketing digitale. Sono oggi specializzata in Social Media Marketing, strategie di comunicazione e creazioni di contenuti online». Francesca già a 15 anni ha iniziato a viaggiare con gli amici, prima in Italia e poi in Europa.

A 24 anni la svolta.
«Ho sentito la necessità di viaggiare da sola anche se tutti pensavano fossi strana. Cosí ho optato per qualcosa di sicuro come un Interrail in Nord Europa, lí mi sono sentita a casa! Viaggiare da soli era strano per gli Italiani, ma negli ostelli ho conosciuto moltissimi viaggiatori solitari europei. Sei mesi dopo, appena finita la magistrale in marketing ho deciso di fare il primo viaggio a lungo termine in solitaria. Cosí sono partita per il Messico per 1 mese, dopo pochi giorni ho deciso di estendere il viaggio per un totale di 2 mesi. Lí é iniziato tutto, ho capito che viaggiare da sola mi dava un'incredibile libertá nelle mie scelte, ma la parte migliore era come il viaggiare da sola mi ha fatto avvicinare alla me piú vera e pura. Ogni giorno scoprivo una parte di me piú forte ed intricata, puó sembrare un cliché, ma viaggiare da sola mi ha dato la possibilitá di conoscermi meglio.

Da lí non mi sono piú fermata e due anni fa ho creato un canale YouTube ed un account Instagram (@wildflowermood) dove raccontavo le mie esperienze e mostravo che viaggiare da sola non è solo fattibile, ma emozionante ed un'esperienza che dovremmo provare tutte!
».
La sua vita da nomade digitale è a portata di tutti. «Ho scoperto che viaggiare da soli e a lungo era una nicchia di cui in Italia non si parlava tanto», così dopo una scorpacciata di viaggi dalla Thailandia alla Cina, Francesca, ha deciso di mettere a frutto questa sua passione, coniugando arte e desiderio di conoscere sempre nuovi luoghi.

Eccola, la youtuber, in un video spiegare «come faccio a vivere a Bali da così tanto tempo? Dove li ho trovati i soldi?». O dispensare semplici consigli come «dite sì alle opportunità anche se possono far paura», spesso chi ci sconsiglia non è stato da nessuna parte. E «fate quel che vi rende felici, almeno iniziate un cammino e andate a prendervelo quello che amate, lavorando duro». Eccola di nuovo in video spiegare come fare due mesi di viaggio in con un bagaglio a mano, soprattutto spiegare come «essere una nomade digitale oltre che una necessità - visto che dall'Italia i giovani scappano - le permetta di lavorare ovunque, perché «ti serve solo un computer e una buona connessione internet».

Viaggiare da sole? Francesca dispensa consigli, dall'alto dei suoi mille viaggi:«Primo, non sarete mai soli, con un po' di spirito d'avventura e aperto a nuove esperienze, potrete saper scegliere quando stare soli e quando fare amicizia. Secondo: siate aperti, viaggiare sola mi ha aiutato molto ad aprirmi, a conoscere persone e nuovi stili di vita; terzo: prudenza, evitate strade buie, non siate incoscienti e quarto: sappiate dire anche di no quando una persona appena conosciuta è insistente, se la situazione non vi piace, seguite l'istinto.  E ancora, quinto: non abbassate la guardia, non esagerate col bere troppo, evitate droghe, cuffiette, siate coscienti, presenti, vigili. Sesto: ripeto, seguite il vostro istinto, non uscite con tipi che sembrano loschi, se non quadra qualcosa. Sette: provate gli ostelli, è qui che troverete nuovi amici, con lo stesso vostro stile nel viaggiare. Otto: portate poche cose; nove: godetevela, siete soli, potete decidere quello che volete liberamente. Dieci: niente paura! Le persone impaurite attirano i delinquenti».

Infine, un ultimo consiglio, anzi un'esortazione. «Se non hai mai viaggiato da sola, provaci senza pensarci troppo! Non dev'essere dall'altra parte del mondo, ma puoi iniziare con un weekend in una città europea. Scopri quali sono i tuoi tempi, le tue passioni, le cose che ti rendono felice, tornerai diversa e piú sicura di te stessa. La bellezza sta nel sapere che non hai bisogno di altre persone per essere felice e quindi che non "dipendi" da altre persone, ma che stare assieme ad altri ti deve solo arricchire, dare qualcosa in piú e non riempire o colmare qualche tuo vuoto. Succederá poi qualcosa di meraviglioso, quando tornerai in compagnia di altre persone sceglierai meglio chi ti circonda, ti allontanerai da relazioni negative o tossiche e troverai soddisfazione solo nel passare del tempo con persone che ti arricchiscono.

Puó sembrare banale, ma viaggiare da sola ha cambiato il modo in cui affronto la vita e non potrei esserne piú felice!
»
Ah, tanto per capirsi: la nostra youtuber è stata in Austria, Belgio, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Scozia, Inghilterra, Portogallo, Spagna, Olanda, Svizzera, Marocco, Turchia. Allontaniamoci: Cambogia, Cina, Hong Kong, Indonesia, Malesia, Laos, Filippine, Vietnam, Thailandia e Singapore. E ancora: Stati Uniti, Canada, Messico, Cuba, Guatemala, Belize, Colombia, Ecuador, Perú, Bolivia e Argentina. Da sola. Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 13:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA