Le donne al potere subiscono più molestie sessuali delle dipendenti

Sabato 18 Gennaio 2020
Le donne al potere subiscono più molestie sessuali delle dipendenti

Le donne che occupano posti di comando sono più esposte alle molestie delle altre dipendenti. Il potere non le mette al sicuro da abusi. Lo rivela uno studio dell'università di Stoccolma che ha esaminato le condizioni lavorative delle donne in Svezia, negli Stati Uniti e in Giappone.

Metoo, la giornalista Shiori Ito vince causa da 27mila euro per stupro: fu violentata da un famoso reporter tv

Analizzando le risposte a tre ricerche, che hanno coinvolto un totale di 23.994 donne, gli studiosi hanno scoperto che le donne con posizioni di primo piano hanno subito tra il 30 e il 100 per cento in più di molestie sessuali rispetto alle altre dipendenti. Confrontando le carriere, l'esposizione alle molestie è stata maggiore ai livelli più bassi di leadership, ma è rimasta sostanziale o simile nelle posizioni più alte. «Quando abbiamo iniziato a studiare le molestie sessuali, ci aspettavamo una maggiore esposizione per le donne con meno potere sul posto di lavoro. Invece abbiamo trovato il contrario», afferma Johanna Rickne, una delle autrici della ricerca. «Un supervisore è esposto a nuovi gruppi di potenziali molestatori. Può essere molestata sia dai suoi subordinati che dai dirigenti di alto livello all'interno dell'azienda», aggiunge.

Stalking e molestie, legge in arrivo: sarà arrestato chi ignora i divieti

«Le molestie sessuali indicano che l'avanzamento della carriera delle donne ha un costo maggiore rispetto agli uomini, specialmente nelle industrie e nelle aziende dominate dagli uomini», spiega Olle Folke, altra autrice dello studio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA