“Differenza donna” festeggia 30 anni in aiuto alle vittime di violenza

Giovedì 19 Settembre 2019
L'ambasciatrice britannica in Italia Jill Morris ha concesso Villa Wolkonsky per festeggiare i 30 anni di Differenza Donna
“Differenza Donna” festeggia domani  i trent'anni di attività  a Villa Wolkonsky, la residenza dell'ambasciatore britannico in Italia. In questa occasione volontarie e operatrici potranno incontrare e ringraziare le tante amiche e i tanti amici che hanno contribuito a sostenere il lavoro fatto a beneficio delle donne sopravvissute alla violenza. Jill Morris, ambasciatore della Gran Bretagna, da sempre impegnata a supportare le politiche e le azioni di contrasto alla violenza di genere, ha voluto concedere gli spazi della Villa Wolkonsky e con lei saranno tanti i nomi di rilievo che festeggeranno Differenza Donna.

Tra gli ospiti, che la presidente Elisa Ercoli e ildirettivo di Differenza Donna accoglieranno, la ex ministra  Valeria Fedeli, la ex presidente della Camera dei Deputati  Laura Boldrini, e la presidente della Commissione femminicidio Valeria Valente.  La serata celebrativa coinciderà con la prima edizione di un'iniziativa che Differenza Donna istituzionalizzerà proprio da quest'anno e che si chiamerà «Differenza Donna Awards». L'evento, annuale, premierà le persone che, secondo il direttivo dell'Associazione, si siano particolarmente distinti nell'impegno al contrasto alla violenza maschile contro le donne. Quest'anno saranno 12 i premiati da Differenza Donna. Tra loro, Osariemen Egbon, presidente dell'associazione Donne di Benin City di Palermo che combatte quotidianamente la tratta di esseri umani, e Francesco Monastero, presidente del tribunale di Roma, un riferimento per le donne che accompagnano le sopravvissute alla violenza nella strada di ricerca di giustizia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA