COVID

Covid, lo scanner confonde le vampate della menopausa con la febbre

Lunedì 10 Agosto 2020
1

Le donne in menopausa potrebbero vedersi ingiustamente negare l'accesso ad aeroporti, pub e ristoranti in cui si misura la temperatura all'ingresso. Questo a causa del fatto che le vampate di calore potrebbero essere scambiate per febbre, uno dei sintomi del Covid-19. A sollevare il tema sono i gestori di una app inglese sulla menopausa, Meg's Menopause, in un articolo sul quotidiano britannico Daily Mail. Gli scanner della temperatura in uso per l'accesso ai luoghi pubblici, come le pistole puntate in fronte, secondo i gestori della app non misurano la temperatura interna del corpo. Rilevano invece la temperatura della pelle che, sebbene tenda a correlarsi con i picchi della temperatura corporea interna, può variare a seconda dell'ambiente e dell'attività.

Cuore: le 10 cose che le donne (purtroppo) non sanno. Ecco come proteggerlo

Salute delle donne, la cura è differente: ma i farmaci vengono testati solo sui maschi

I dispositivi possono solo effettuare una stima della temperatura corporea interna misurando il calore irradiato dalla pelle utilizzando la tecnologia a infrarossi. Per questo motivo, secondo la dottoressa Ornella Cappellari, di Meg's Menopause, vi è un possibile rischio che con le donne in menopausa si venga erroneamente tratti in errore in caso di vampate di calore. «La maggior parte delle donne - evidenzia la dottoressa Cappellari, già ricercatrice dello Univerity College London - soffre di vampate di calore, che possono causare un aumento della temperatura della pelle rilevabile dai controlli della temperatura del Covid-19. La menopausa è una delicata fase di transizione per la maggior parte delle donne. Può capitare di andarvi incontro molto facilmente oppure no». Anche Derek Hill, professore di scienza dell'imaging medico dello University College London, sentito dal Mail Online spiega che è possibile che una termocamera possa erroneamente contrassegnare una vampata di calore come temperatura elevata. Per l'esperto «non è necessariamente sbagliato usare questi dispositivi senza contatto per la lettura di massa» ma un termometro a infrarossi inserito nell'orecchio con un marchio CE potrebbe essere meglio.

Ultimo aggiornamento: 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA