Maria Coletti, la mamma-volontaria tra i 32 eroi italiani: «Con teatro e fumetti aiutiamo i bimbi stranieri a integrarsi»

Sabato 21 Dicembre 2019 di Maria Lombardi
Maria Coletti, la mamma-volontaria tra i 32 eroi italiani: «Con teatro e fumetti aiutiamo i bimbi stranieri a integrarsi»

Maria Coletti, la mamma-volontaria tra i 32 nuovi eroi italiani premiati dal presidente Mattarella.  Festeggia il premio del Quirinale in un bar davanti la scuola romana Carlo Pisacane, a Torpignattara, con maestre e genitori. Eroi tutti quanti e insieme, perché ognuno ha creduto nel progetto di Maria che nel 2012 ha fondato l'associazione Pisacane 0-11 per aiutare i bambini stranieri (vengono da 18 paesi diversi)  a integrarsi nella scuola più multi-etnica di Roma. Maria Coletti, 50 anni, lavora alla cineteca del Centro sperimentale di cinematografia.  
«Appena l'altra sera ho ricevuto la telefonata dal Quirinale ho pensato che fosse uno scherzo. Non ci potevo credere. Questo premio è un orgoglio non per me ma per la comunità della scuola che ha creduto nell'accoglienza e ha partecipato attivamente perché diventasse realtà». Come siete riusciti a realizzare l'obiettivo dell'integrazione?
«Più che di integrazione io preferisco parlare di interazione. È uno scambio continuo, non c'è chi dà e chi riceve. Ogni anno il 18 dicembre organizziamo una festa per la Giornata internazionale per i diritti dei migranti e rifugiati. E poi c'è il doposcuola per aiutare i bambini a stranieri a imparare meglio l'italiano, ci sono i laboratori di arabo, teatro, fumetti e di cinema. Quando ho iscritto mia figlia nel 2012 era una scuola ghetto. Adesso è una realtà vivace e un punto di riferimento per il quartiere».

Giovanna si fece investire dal trattore per salvare una bimba: premiata al Quirinale

Mattarella premia l'Italia buona dalla maestra di Tor Pignattara all'anestesista del Bambino Gesù: chi sono i 32 eroi "normali"
 

Ultimo aggiornamento: 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA