Molestie sul lavoro, ben 6 lavoratrici su 10 hanno subìto atti di sessismo nella propria carriera

Lunedì 14 Ottobre 2019 di Franca Giansoldati

Sei donne europee su dieci si sono dovute confrontare - almeno una volta nel corso della propria carriera professionale - con atti sessisti, violenze e molestie. Un aspetto choccante che è emerso dalla prima inchiesta fatta a livello europeo sulle violenze sessuali e sessiste sul luogo di lavoro, portata a vanti dalla Fondazione Jean Jaures e la Fondazione di Studi Progressisti Europei.

In passato era stato fatto uno studio simile (2014) dalla Agenzia europea per i diritti fondamentali. Stavolta la ricerca si è ampiata e sono state prese in esame 5 mila donne di cinque paesi dell'Unione: Germania, Francia, Spagna, Italia, Gran Bretagna, a testimonianza che il problema è diffuso, radicato e accomuna nazioni diverse, facendo da sottofondo al settore lavorativo.

Meno carriera e relazioni: quando stare in ufficio è un incubo, nasce progetto contro le violenze

«La violenza nelle sue sfaccettature è un realtà quasi quotidiana per una grandissima parte di lavoratrici» ha affermato Juliette Claviere, direttrice della Fondazione Jean Jaures. Purtroppo però c'è ancora tanta reticenza a parlare apertamente di moletie sessuali sul luogo di lavoro. In Spagna e Germania le vittime hanno dimostrato di affrontare maggiore determinazione il problema.

Storico voto all'OIL, approvata Convenzione internazionale contro le molestie

Il 68 per cento di loro ha ammesso episodi di sessismo o di molestie, contro il 55 per cento della Francia. I cinque paesi studiati sono stati passati a setaccio anche per quelle che appaiono come violenze verbali, pressioni psicologiche, insinuazioni sessiste. Una zona grigia che spesso viene sottovalutata ma che sul lavoro crea disagio e a volte mette persino paura. In alcuni contesti professionali il rischio è maggiore, per esempio quelli nei quali la donna è a diretto contatto con il pubblico, sottoposta ad un fattore di sovra esposizione al rischio di molestie. L'inchiesta ha dimostrato che le violenze sessiste e sessuali sono ovunque, non ci sono luoghi di lavoro che risultano privi. 

Ultimo aggiornamento: 12:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA