Le imprese al femminile resistono meglio alla crisi: alle imprenditrici più innovative il Premio GammaDonna

Venerdì 24 Luglio 2020
Le imprese al femminile resistono meglio alla crisi: alle imprenditrici più innovative il Premio GammaDonna

Le imprese al femminile stanno resistendo meglio alla crisi. Secondo l’indagine “Future of Business” (realizzata sulle PMI a maggio 2020 da Facebook, World Bank e OCSE), le imprese con a capo una donna mostrano un lieve vantaggio rispetto a quelle maschili: sono più numerose quelle rimaste in attività nonostante la crisi (86% rispetto all' 83% maschili), e sono meno preoccupate delle sfide legate al flusso di cassa (38% contro 46%). Le imprenditrici, inoltre, si sono dimostrate maggiormente in grado di sfruttare il digitale a supporto delle vendite (40% rispetto al 35%). Alle imprenditrici più innovative va il Premio GammaDonna che quest'anno si rinnova e diventa anche un format televisivo.

Le storie di innovazione delle imprenditrici finaliste approderanno negli studi televisivi di QVC Italia e saranno raccontate in uno “Speciale”, trasmesso in prime time sui canali social del network TV, di GammaDonna e sui canali televisivi 32 del digitale terrestre e 475 di Sky. Dalla difficile gestione dell’emergenza sanitaria, passando per il reperimento degli investimenti in fase di startup e crescita, fino ai momenti più significativi del proprio percorso, il Premio 2020 valuterà la capacità imprenditoriale innovativa delle donne.

 «Mai come quest’anno la capacità di resistere e porre le basi per un rilancio dell’attività produttiva della propria impresa è diventata cruciale. Solo chi avrà dimostrato una forte propensione all’innovazione e la capacità di tradurla in pratica avrà la possibilità di trasformare questa crisi in opportunità», il Presidente GammaDonna Mario Parenti lancia la dodicesima edizione del Premio destinato a imprenditrici che si siano distinte per aver innovato con prodotti, servizi, processi o modelli organizzativi le proprie aziende.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA