Fiorella e Gisella, le manager che aiutano gli imprenditori a rialzarsi dal fallimento

Venerdì 21 Giugno 2019
L'associazione fondata da due donne per sostenere le imprese fallite
Ripartire dopo il fallimento. Superare la vergogna e la depressione, per ricominciare. L'idea di sostenere gli imprenditori costretti a chiudere l'attività, in questo momento di passaggio difficile, è di due donne:  Fiorella Pallas,  presidente dell'associazione "100.000 Ripartenze Onlus, imprenditrice, una lunga carriera manageriale nel gruppo Danone e Gisella Geraci,  esperta in Social Innovation e progetti nel campo sociale. Al loro fianco Riccardo Miazzo, vicepresidente dell'associazione, consulente patrimoniale e manager nel primo gruppo italiano di Private banking e vicepresidente di Confassociazioni.


Ripartenze” è la prima  associazione che promuove una «cultura positiva del fallimento», non più sinonimo di incompetenza, ma momento di crescita personale e professionale. Agisce come una task force composta da coach, professionisti, manager, specialisti di diversi settori impegnati a sostenere e accompagnare l'imprenditore nella fase successiva alla chiusura dell'attività. In Italia, sono circa 100.000 all'anno le attività costrette a chiudere tra fallimenti, procedure concorsuali e liquidazioni volontarie (dati Cerved) con un impatto sociale devastante. 
«Quando un progetto fallisce - sottolinea la nuova onlus - l'esperienza e l'intelligenza creativa che ne avevano permesso la nascita sono travolti da senso di colpa, angoscia, paure e vergogna. Bisogna ripartire dall'elemento fondamentale: le persone, stimolando uno stato di resilienza attraverso la comprensione e il superamento del fallimento. Inoltre, è importante che i giovani si avvicinino a questo tema con un approccio diverso, dato che circa l'80% delle start up è destinato a chiudere nei primi due anni di vita». L'associazione si ispira al successo della francese 60.000 Rebonds,  il percorso di supporto è gratuito e dura 12 mesi, il tempo per ricostruire un progetto di business. Il progetto nasce  parte da Treviso e punta a partnership con altre realtà professionali e al dialogo con associazioni imprenditoriali, università, hub e incubatori d'impresa. Ultimo aggiornamento: 14:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA