Le mamme straniere sui banchi di scuola dei figli
per imparare l'italiano e integrarsi meglio

Giovedì 28 Novembre 2019 di Monica Riccio

A Orvieto le mamme tornano sui banchi di scuola. Nella cittadina umbra sta per partire un corso di lingua italiana per stranieri, in particolare pensato e dedicato alle mamme con bambini in età scolare o pre-scolare. L'iniziativa parte da un accordo tra una cooperativa e alcuni istituti scolastici per l'utilizzo delle aule.

«I corsi – spiega Doriana Barbanera, responsabile del progetto – si terranno in orario pomeridiano nelle scuole frequentate dai figli, avranno una durata di 80 ore, suddivise in circa 20 incontri. Contiamo di cominciare con un primo incontro orientativo nel mese di dicembre per poi iniziare le lezioni a gennaio e concludere in concomitanza con l'anno scolastico». 

«Ai corsi le madri potranno portare con sé i figli che saranno accolti da una educatrice – spiega Barbanera - e con i quali sarà avviato un percorso che non sarà solo di gioco ma anche di apprendimento e aiuto compiti. Stiamo predisponendo anche un servizio di trasporto, andremo a prendere mamme e figli e li riporteremo a casa. Il corso non sarà solo orientato all'apprendimento della lingua italiana – spiega la responsabile – ma anche e soprattutto alla conoscenza della cultura italiana, per questo saranno in programma uscite in città, per conoscere il territorio, perché no andremo al supermercato, o in città a visitare luoghi e conoscere meglio il posto in cui vivono, in cui viviamo».

Alla coopertiva “Quadrifoglio” stanno già arrivando le prime iscrizioni: «Stiamo iniziando a formare le classi  ma ci aspettiamo molte altre mamme, o quanto meno ci speriamo, per cui attenderemo ancora un po' per far partire i corsi. Ci hanno contattato, per il momento, mamme indiane, dell'est europeo, del nord Africa che hanno bambini sia alla scuola dell'Infanzia che alla Primaria».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA