Weinstein, la procura di Los Angeles valuta nuove accuse di molestie sessuali

Giovedì 26 Dicembre 2019
Weinstein, la procura di Los Angeles valuta nuove accuse di molestie sessuali

L'ex produttore di Hollywood Harvey Weinstein, che dovrebbe essere processato a New York il mese prossimo con l'accusa di abusi sessuali, potrebbe essere incriminato anche a Los Angeles per gli stessi reati.  L'ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles, che ha esaminato le accuse presentate contro Weinstein dalla polizia locale per quasi due anni, ora ha otto casi in sospeso e dovrà decidere se avviare azioni penali contro il produttore. Il dipartimento di polizia di Los Angeles ha presentato quattro denunce e il dipartimento di polizia di Beverly Hills ne ha presentate altre quattro dal gennaio 2018.

Secondo la procedura la task force del procuratore distrettuale Jackie Lacey dovrebbe rivedere i casi e decidere se presentare o respingere le accuse. 

Molestie, Weinstein: «Io, pioniere per le donne nel cinema». Le accusatrici: «Manipolatore»

Weinstein, accordo da 25 milioni di dollari con le presunte vittime di molestie sessuali

Qualche settimana fa il produttore ha raggiunto un accordo con quasi tutte le donne che lo avevano denunciato civilmente per molestie sessuali per concludere le cause aperte nei suoi confronti. In base all’accordo, Weinstein dovrà risarcire le sue accusatrici con 25 milioni di dollari in tutto (circa 22 milioni di euro): circa 6 milioni di dollari andranno direttamente alle donne che lo hanno accusato e ai loro avvocati, mentre altri 18,6 milioni di dollari verranno stanziati per creare un fondo per le class action delle presunte vittime. A pagare saranno le società di assicurazione che rappresentano l’ex società di Weinstein, la Weinstein Company, e non lui direttamente. Inoltre, in base all’accordo, né Weinstein né altri membri della società dovranno ammettere alcuna colpa.
 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA