Fiorella Mannoia difende Carola Rackete e apre il dibattito: perchè ci sono donne che odiano le donne?

Lunedì 22 Luglio 2019
9

Fiorella Mannoia sbotta. Si capisce che davanti a tanto livore non può trattenersi dicendo basta alle donne che odiano le donne. Una frase su Twitter che inizia a circolare e far riflettere. «Donne che fanno commenti come questi nei confronti di altre donne, mi provocano un grande senso di vergogna». Il casus belli è riferito a Carola Rackete per non avere indossato il reggiseno sotto la castigata maglietta nera mentre andava in tribunale. Ma quello che ha colpito la Mannoia è solo il livore. IN particolare quello di una blogger che commentando lo stile acqua e sapone della Rackete ha scritto. «più che di un avvocato avrebbe bisogno di una toelettatura, un visagista, una strigliatina, un curatore di immagine, una estestista munita di diserbante».

Lo sfogo di Fiorella Mannoia che proprio alle donne ha dedicato parole bellissime per incoraggiare la solidarietà femminile non sempre evidente ha aperto un fronte sul web. Perchè le donne odiano le donne alimentando una specie di misoginia al femminile? Tiziana Maiolo, ex parlamentare di Forza Italia per tre legislature, in un libro ha cercato di andare a fondo al fenomeno tanto diffuso dando una spiegazione sul perche per le donne non solo è così difficile raggiungere il potere ma quando lo raggiungono, si ostacolano, si avvelenano, si pugnalano l'una con l'altra. «Alla faccia della solidarietà femminile, ogni Cenerentola è pronta a trasformarsi in una sorellastra». Tutta colpa di un paradigma culturale che fatica ad affermarsi ma che, piano piano, spiega Maiolo nel libro, può fare breccia e insegnare che unite è meglio.

 

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 09:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA