DONNE

In Brasile continuano a salire i femminicidi, a San Paolo una crescita record del 76%

Giovedì 9 Maggio 2019
Il Brasile è al quinto posto nella graduatoria dei Paesi con il maggior numero di violenze commesse contro le donne. Le statistiche continuano a registrare una crescita  continua di casi di femminicidio. Solo nello Stato di San Paolo, nel primo trimestre del 2019, secondo le statistiche ufficiali, gli episodi accertati sono aumentati del 76% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Un record.

Lo riporta una ricerca condotta dal portale G1 e da Globonews. Nei primi tre mesi dell’anno, 37 donne sono state vittime di femminicidio. Nel 2018, erano state 21. Nello stesso periodo il numero di omicidi di donne è calato del 18%. Nella prima metà del 2018, le vittime di femminicidio rappresentavano il 17,5% di tutti i casi, quest’anno la percentuale è salita al 38%. Otto casi su dieci si sono verificati quest’anno in casa. Del totale dei 37 casi sono noti gli autori, mentre — riferisce la Segretariato della pubblica sicurezza di San Paolo — «19 criminali sono già stati arrestati». Per il direttore esecutivo del Forum brasiliano di pubblica sicurezza, Samira Bueno, il calo degli omicidi e l’aumento dei femminicidi dimostrano che la violenza domestica e gli omicidi stanno aumentando, non solo nei casi registrati.   Ultimo aggiornamento: 10 Maggio, 17:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA