DONNE

Cresce il gap maschi-femmine in Africa sull'uso di Internet, donne sempre più escluse

Mercoledì 6 Novembre 2019 di Franca Giansoldati

Rapportato all'uso dei cellulari e delle telecomunicazioni il divario di genere in Africa si sta drammaticamente amplificando. Le donne africane sono sempre più penalizzate e la disparità invece che ridursi sta crescendo in modo preoccupante. Un nuovo rapporto dell'International Telecommunications Union (ITU) avverte che nell'accesso a Internet – in tutto il continente africano - le donne hanno significativamente meno accesso a Internet rispetto agli uomini.

L'economista premio Nobel Yunus: «Più credito alle donne, il modello ha funzionato»

Il 33,8 per cento degli uomini usa Internet rispetto al 22,6 per cento delle donne in Africa. E la differenza e' aumentata dal 2013. Un dato che fa riflettere.

L'Etiopia ha eletto la prima donna presidente: è l'unica in Africa
La ricerca mette in evidenza che questo gap è portatore di conseguenze preoccupanti per le donne. Susan Teltscher dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni ha commentato: «Questo significa che non hanno accesso a nessuna delle informazioni disponibili su Internet, non hanno accesso alle numerose applicazioni disponibili tramite smartphone che possono aiutarle nella comunicazione, nell'accesso all'istruzione, alla salute, ai servizi governativi». Le conseguenze di questa situaziono sono importanti perche' di fatto esclude le giovani donne da un mondo sempre piu' digitale. «Le donne hanno gia' meno accesso all'istruzione rispetto agli uomini, guadagnano meno e sono meno rappresentate nelle posizioni dirigenziali e di governo».

La Norvegia è il miglior paese al mondo per essere donne, lo Yemen il peggiore. Migliora l'Italia

Il rapporto avverte che il divario di genere digitale potrebbe perpetuare o addirittura aggravare le disparita' di lunga data. Da qui la richiesta ai governi di investire nella formazione delle competenze digitali per le donne e in tecnologie mobili piu' convenienti come gli smartphone. 

Ultimo aggiornamento: 13:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA