Francia, donne musulmane in piscina col burkini per protesta contro il divieto: multate

Lunedì 24 Giugno 2019
3
Donne musulmane in piscina col burkini per protesta contro il divieto: multate

Una protesta che è costata cara, quella di un gruppo di donne musulmane che hanno sfidato un'ordinanza che impediva loro di frequentare una piscina pubblica indossando il particolare costume da bagno noto come 'burkini'. Le donne, infatti, hanno deciso di tuffarsi in piscina indossando il burkini, che copre l'intero corpo tranne il volto, le mani e i piedi, ma sono state multate.

La giovane modella musulmana fa storia, sdogana il burkini e lo rende chic nel mondo

È accaduto domenica scorsa in Francia, all'interno di una piscina comunale di Grenoble. La protesta, esplicitamente ispirata all'esempio di Rosa Parks, era stata lanciata da un'associazione culturale di stampo femminista, l'Alleanza Cittadina di Grenoble. Le sette donne in burkini che si sono rese protagoniste della protesta, però, hanno ricevuto una multa di 35 euro ciascuna. La notizia ha fatto molto discutere in Francia ed ha rapidamente oltrepassato i confini nazionali: a parlarne anche media britannici come l'Independent.

L'iniziativa non è affatto nuova: già un anno fa, l'associazione aveva promosso proteste simili contro l'ordinanza di Eric Piolle, sindaco di Grenoble, che aveva vietato l'utilizzo del burkini nelle piscine comunali. I fatti di domenica scorsa, però, hanno suscitato reazioni opposte sui social network. Uno dei sostenitori della protesta, Taous Hammouti, ha dichiarato: «Quella norma discrimina non tanto le donne musulmane, quanto i loro figli, che non potrebbero essere accompagnati in piscina dalle loro mamme. Martin Luther King, però, amava ripetere che il potere va sfidato». Non mancano ovviamente gli attacchi dei partiti di destra, ma qualche critica è giunta anche da giovani di fede musulmana: «In un paese come la Francia non può esserci spazio per il burkini. La comunità islamica deve saper rispettare le leggi di questo paese».

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA