Toscana, «Donne in vetrina per favorire il turismo»: bufera sulla proposta della Lega

Venerdì 20 Settembre 2019
4

«Donne in vetrina per favorire il turismo». È la proposta che il consigliere regionale della Lega in Toscana, Roberto Salvini, ha avanzato parlando di prostituzione nella commissione regionale sviluppo economico. A riferire la notizia, pubblicata da "Repubblica" e "Il Tirreno", è stato il consigliere del Pd in Regione Monia Monni, che era presente alla riunione. «Se mezza Europa ci investe in quell'indirizzo... - ha detto Salvini - Non ce lo vogliamo togliere il prosciutto dagli occhi? Io sono stato 20 anni fa alle fiere in Germania, in Olanda è uguale, in Austria è uguale, in Francia è uguale: troviamo le donne in vetrina. È un turismo anche quello».
Monia Monni ha pubblicato su Facebook il video con le affermazioni di Roberto Salvini, per le quali si è detta indignata e disgustata.

«Se ti ha messo le corna, rompi le ossa a tua moglie»: rimosso il cartello che indigna la comunità

 

«Salvini parla di una Toscana che per fortuna esiste solo nella sua fantasia - afferma Barbara Masini, senatore di Forza Italia - una Toscana dove un turista straniero dovrebbe venire non per le sue meravigliose eccellenze ma per fare, ad esempio, del turismo sessuale. Dichiarazioni aberranti dalle quali chiedo una forte presa di distanza da parte di tutti. Non posso, infatti, nemmeno immaginare che qualcuno condivida pensieri tanto volgari, dei quali il consigliere Salvini non si è mostrato affatto pentito. Anzi, ha esplicitamente affermato di non doversi affatto scusare con le donne dichiarando perfino che «usano lo strumento a loro disposizione».

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA