DONNE

Manifestazione choc delle Femen contro i femminicidi in Francia, sfilata al cimitero di Montparnasse

Giovedì 10 Ottobre 2019
1

I dati sui femminicidi in Francia non diminuiscono, mentre crescono le pressioni sul governo Macron affinchè prenda provvedimenti concreti. Le proteste non mancano. Anche le più estreme, come quella organizzata alcuni giorni fa da un gruppo di Femen che ha sfilato in silenzio nel cimitero storico di Montparnasse, a Parigi. Le immagini choc di quella presa di posizione hanno avuto un fortissimo impatto sull'opinione pubblica.

Codice Rosso, l'allarme degli avvocati: «Procure in tilt, così è difficile valutare i casi più a rischio»

Le manifestanti a seno nudo si dono tinte di grigio i capelli e la pelle, utilizzando dell'argilla, sulla quale hanno sovrascritto in bianco frasi come: Non voglio morire, Io ti lascio e tu mi uccidi, Non una di meno. Altre tenevano in mano cartelli lugubri con il nome e l'età delle vittime uccise dai propri compagni o mariti nell'arco degli ultimi 12 mesi. Michele, 72 anni, Salomè, 21 anni, Taina, 20 anni.

Emergenza femminicidi in Spagna, oggi proteste a Madrid e in 250 città

La mobilitazione in Francia per affrontare il tema del femminicidio diffuso soprattutto nelle province si sta ampliando sempre di più. Dall'inizio dell'anno sono state massacrate 114 donne, madri, compagne o fidanzate. Uno stillicidio di morte sul quale le istituzioni si stanno interrogando perchè il femminicidio non è una fatalità, spesso nasce dalla risposta sbagliata del sistema di difendere le donne dalle violenze domestiche troppo spesso minimizzate o addirittura taciute. 

Nigeria, scatta #ProtectPHGirls: centinaia in piazza contro i femminicidi negli alberghi

 

Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA