DONNE

Mondiali calcio, anche la Fifa ammette: «Bravissime, continuiamo ad investire»

Martedì 24 Settembre 2019

Hanno combattuto e vinto. Almeno nella battaglia degli ascolti. I maschi esclusi, e loro, le donne della nazionale femminile di calcio sono arrivate all'ottava edizione dei Mondiali che si è svolta in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019. L'avventura italiana di Milena Bertolini ha definitivamente acceso un faro sul calcio al femminile e soprattutto sulle disparità con gli uomini che continuano a segnare anche questo sport, a cominciare dalla retribuzione. Ad accorgersi del successo della anzionale femminile di calcio stavolta è proprio il presidente della Fifa, Gianni Infantino che ospite a 90° minuto su Rai Due ha dichiarato: «Il calcio femminile è una realtà, qualcosa incredibile, i mondiali di Francia di questa estate hanno avuto più di un miliardo di telespettatori».

«Le ragazze giocano al calcio in maniera spettacolare - ha aggiunto - come Fifa ci crediamo moltissimo e continuiamo a investire».

Leggi anche: rivoluzione Ajax: parità contrattuale per uomini e donne

Secondo i dati Auditel dell'ultimo mondiale, il bacino raggiunto dai Mondiali Femminili francesi si attesta a 24,9 milioni di interessati, una cifra che distacca di soli 5,3 milioni quelli rilevati a maggio per il campionato di Serie A, a quota 30,2 milioni. Elemento ancora più interessante: secondo l'indagine i valori veicolati dal calcio femminile sono lo spirito di squadra (20%) e la modernità (20%). 

Da tempo il mondo del calcio femminile sta chiedendo la parità con quello degli uomini sulle retribuzioni. Negli Stati Uniti il gap dopotutto  è del 40%. E le 28 giocatrici della nazionale femminile Usa  avevano fatto causa alla propria federazione per «discriminazione di genere» hanno accettato la mediazione denunciando la disparità sessuale:  dalle differenze nelle buste paga, a viaggi, campi di gioco e trattamenti sanitari. Dopo la denuncia, era partita la mediazione, ma poi la trattativa è fallita

 

Ultimo aggiornamento: 09:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA