DONNE

Le donne attratte dagli alcolici sono in crescita, soprattutto le più giovani

Mercoledì 15 Maggio 2019
L'Istituto Superiore di Sanità ha riscontrato una crescita di giovani donne che fanno smodato uso di super alcolici. Non si abbassa in Italia il numero dei bevitori a rischio: in tutto sono 8,6 milioni, il 23 % degli uomini e il 9 % delle donne, tra i quali 2,7 milioni di anziani e 700.000 minori tra i 16 e i 17 anni. In particolare aumento le ragazze che bevono. Emerge dai nuovi dati dell'Osservatorio Nazionale Alcol dell'Istituto Superiore di Sanità, relativi al 2017, contenuti anche nella Relazione al Parlamento del ministro della Salute.

Secondo l'Osservatorio, mentre sono in calo gli astemi, i consumatori crescono oltre il 65%, specie quelli occasionali - il 45% - e quelli che bevono fuori pasto, il 30 %. Intanto non diminuiscono i consumi medi pro-capite: 7,5 litri all'anno che diventano 12 litri se riferiti esclusivamente a chi dichiara di consumare, di cui 16 litri per i maschi, 5,7 per le femmine. Non si arresta neppure la tendenza al bere fino ad ubriacarsi che riguarda il 12% della popolazione maschile e il 3,5 % di quella femminile, con circa 4 milioni di binge drinkers.

E sono stati ben 39.000 gli accessi registrati in Pronto Soccorso per intossicazione etilica. Allo stesso tempo sono diminuiti dallo scorso anno gli alcol-dipendenti in carico ai servizi, circa 68.000, cioè meno degli attesi, mentre il 27% sono nuovi utenti. Restano invariati da anni i 17.000 decessi annuali totalmente e parzialmente legati all'alcol: mortalità in aumento nel 2016 per cirrosi epatica (5.209 decessi). Viene infatti riconosciuta nell'alcol la causa di oltre il 67% dei casi, spiazzando la causa virale, e per il cancro con 7.852 decessi stimati.  © RIPRODUZIONE RISERVATA