Daniela, 15 anni, nuotatrice portabandiera ai Giochi mondiali dei trapiantati: «Salirò sul podio!»

Giovedì 15 Agosto 2019 di Carla Massi
Daniela De Rossi

Romana, 15 anni, un trapianto di reni a 11. Sarà lei, Daniela De Rossi, il 17 agosto a New Castle in Inghilterra la portabandiera dei 49 atleti italiani che parteciperanno ai Giochi mondiali dei trapiantati. Specialità: nuoto. In piscina Daniela è sempre stata forte, fin da quando era piccolissima. Andava alle elementari quando sognava di diventare una grande campionessa visti i risultati che riusciva ad avere in acqua. Ma, un ostacolo più grande di lei le ha fermato le “pinne”. Un rene non funzionava come doveva.

 «Da un giorno all'altro mi dissero che dovevo smettere perché stavo male. Non potevo crederci, ero disperata. Non volevo abbandonare le piscina. Le compagne di squadra, gli allenamenti. Tutto finito. Quello è e sarà il mio mondo. Fatti gli esami a mamma è stato dato l’ok per donarmi un rene. Ho fatto l’intervento. E come i medici hanno detto sì, mi sono tuffata e ho ricominciato».
 Di medaglie ne ha collezionate tante, quasi tutte d’oro. Per i 50 metri dorso, stile libero, delfino e i 100 stile libero. Adesso è pronta per un’altra sfida. Mondiale. È la più piccola del gruppone di atleti presentato ufficialmente qualche settimana fa dal Comitato Paralimpico del Coni. «Continuerò a battermi. Certo, avrei voluto fare un’altra strada ma ora non posso che cercare di arrivare sul podio». Nonostante l’operazione, lo stop per la convalescenza, i farmaci. Dice che le americane sono forti, ma non le teme. «Non devo avere paura altrimenti parto svantaggiata perché l'ansia ti deconcentra. Ce la farò anche se sono gagliarde e filano. Stringerò i denti. Ogni volta, per me e la mia famiglia, la vittoria è doppia. Lì, in vasca, non ci sarà spazio per nessuno!». E ride la piccola-grande campionessa.

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 11:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA