DONNE

Al via raccolta fondi per progetti creati dalle donne

Giovedì 3 Ottobre 2019

Al via la raccolta fondi per progetti al femminile. Chiunque abbia un'idea e crei un servizio o una start up che punti a ridurre il gender gap e a contrastare le discriminazione di genere sul lavoro  può contare sul crowfunding di Banca Etica. Il gruppo popolare ha avviato infatti le candidature per il nuovo bando di raccolta fondi dedicato proprio a «prodotti e servizi promossi e sviluppati da donne per potenziare il loro ruolo nelle filiere produttive, nel mondo del lavoro o della ricerca».
In particolare saranno selezionati progetti dedicati all'educazione critica alla finanza, al contrasto alle discriminazioni di genere, alla riduzione del gender gap nei luoghi di lavoro. Potranno partecipare organizzazioni, imprese, ma anche "gruppi informali" nei quali le donne siano protagoniste.

«Secondo l’ultimo report della Women’s World Banking un miliardo di donne nel mondo sono escluse dal sistema finanziario. 500 milioni a basso reddito non hanno le competenze per gestire un conto corrente. Secondo studi recenti, anche in Italia la situazione è preoccupante», dice Anna Fasano, presidente di Banca Etica. Da qui l’idea di lanciare un bando dedicato all’inclusione economica e finanziaria.
Per partecipare basta compilare il form online, sul sito www.bancaetica.it/crowdfunding, e inviare la propria candidatura con la documentazione richiesta. I progetti saranno valutati da una commissione interna in base all’innovatività dell’idea, all’impatto sociale atteso, alla sua sostenibilità economica e alla capacità di attivare reti per il crowdfunding.

Le proposte selezionate potranno avviare una raccolta in crowdfunding su Produzioni dal Basso, dal 2 dicembre al 31 gennaio.  I progetti che raccoglieranno dal pubblico almeno il 75% del budget riceveranno un contributo da parte del Fondo per il Crowdfunding di Etica Sgr per il restante 25%, fino a un massimo di 7.500 euro. Chi raggiungerà o supererà il 100% del budget avrà un premio (pari al 5% della raccolta), da destinare a ulteriori iniziative di promozione. Chi al 31 gennaio avrà raggiunto almeno il 50% del budget, avrà un mese in più nel network di Banca Etica su PdB, per provare a centrare l’obiettivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA