CORONAVIRUS

Coronavirus, «Donne troppo lente a fare la spesa, meglio che ci vadano gli uomini»: bufera sul sindaco di Osaka

Lunedì 27 Aprile 2020

«Le donne sono troppo lente a fare la spesa, meglio che se ne occupino gli uomini». In Giappone il sindaco di Osaka, Ichiro Matsui, è stato sommerso dalle polemiche dopo aver suggerito di mandare i mariti ai supermercati o ai negozi di alimentari durante l'emergenza coronavirus.  «Le donne sono indecise, danno un’occhiata tra gli scaffali, esitano e ci mettono troppo tempo – sostiene il sindaco – creano file davanti ai negozi. Meglio che alla spesa ci pensino gli uomini che prendono le cose che gli sono state chieste e se ne vanno».

Coronavirus, Giappone come Trump: «Rivedremo il nostro contributo all'Oms»

Giappone, prosegue blocco produzione case auto. In Cina al via da metà marzo, ma domanda rimane debole

Il primo cittadino di Osaka, 56 anni, finito nella bufera per le sue dichiarazione ha cercato di difendersi. Ha ammesso che le sue parolo potrebbero sembrare sessiste e fuori dal tempo. Ma sono «vere» per la sua famiglia. Sui social il sindaco è stato bersaglio di critiche, chi lo accusa di essere pieno di pregiudizi, chi di non avere rispetto nei confronti delle donne. Ma c'è anche chi gli ha dato ragione, le donne anziane - ha fatto notare qualcuno - si mettono a chiacchierare e perdono troppo tempo. 

In Giappone è la donna a occuparsi principalmente della casa e dell'educazione dei bambini anche quando lavora. Il Paese è al 121esimo posto su 153 paesi nell’indice di disuguaglianza di genere al forum economico mondiale 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA