Camilla sfiderà per l'Italia altri enfant prodige, ma al pianoforte il gender gap non si avverte

Martedì 21 Gennaio 2020 di Annamaria Barbato Ricci
La giovanissima pianista Camilla Camerotto

Talentuosissima, di appena 10 anni, tanto da essere paragonata a Clara Schumann. Lei è una piccola una pianista friulana, di Povoletto, un paesone a 9 chilometri da Udine. Si chiama Camilla Camerotto, studia sotto Irina Ovtchinnikova e ha appena ricevuto una designazione assai ambita: rappresenterà l’Italia ad Amburgo, in Germania, nella sezione pianoforte, in un concorso musicale internazionale tra i più prestigiosi riservato ai giovanissimi virtuosi, la quinta edizione dello Stage4Kids. Camilla sfiderà i coetanei provenienti da 18 Paesi nel mondo, dall’Australia alla Colombia, dalla Russia alla Norvegia, dall’Austria all’Ucraina.

Camilla che è considerata un enfant prodige in realtà è una bambina normale che ama le canzoni di Ariana Grande. Il padre Claudio racconta a Mind The Gap che il talento lo ha preso dal ramo materno. La madre Manola suona il clarinetto, ma anche dagli zii, due gemelli, sono impegnati artisticamente:  uno suona in un’orchestra a Pechino e l’altro insegna musica (fiati) a Udine.

Non è il primo concorso internazionale, per Camilla: ha stravinto quest’estate al concorso Euritmia. Ma non soffre la competizione con i piccoli pianisti maschi, perchè davanti alla tastiera conta solo la bravura, l'esecuzione, l'interpretazione. Unico cruccio di questa bambina è che ha dovuto lasciare la ginnastica artistica. Troppo preziose le sue mani per rischiare di farsi male.
  

Ultimo aggiornamento: 16:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA