L'albero di Natale all'uncinetto delle nonne conquista le piazze d'Italia e del mondo

Sabato 7 Dicembre 2019
L'albero di Natale all'uncinetto delle nonne conquista le piazze d'Italia e del mondo

L’albero di Natale all'uncinetto delle nonnine conquista le piazze d'Italia e non solo. Partito l'anno scorso da Trivento, in provincia di Campobasso, è diventato una star del web, ha fatto il giro del mondo e adesso saranno 36 gli alberi di lana intrecciata che saranno esposti nelle città italiane. Lo copieranno anche all'estero, abeti decorati con le "mattonelle" all'uncinetto anche a Genk (Belgio), Mora (Svezia) e Nova Prata (Rio Grande do Sul, Brasile).

Albero-mania: ecco la lista degli autori dei dieci addobbi natalizi più belli e originali

 Tutte città che hanno aderito al progetto ‘Un filo che Unisce da Trivento A…’  Alto ben 6 metri e formato da oltre 1300 granny square è stato considerato l’albero più bello del 2018. Ha conquistato i social e fatto conoscere Trivento come la “Città dell’Uncinetto.
La novità importante del Natale  2019 è che l’evento ideato da Lucia Santorelli ‘Un filo che Unisce da Trivento A…’  prevede la realizzazione, oltre all’albero di Trivento in Molise a cura dell’Associazione ‘Un filo che Unisce’, di altri 36 alberi gemelli all’uncinetto sparsi in tutta Italia e anche all'estero. Tantissime le associazioni e i gruppi che si sono unite a questo filo virtuale, realizzando il proprio albero all'uncinetto.

A San Fruttuoso (Genova) è stato realizzato l'albero di Natale di uncinetto più grande del mondo. L’albero è formato da una struttura di acciaio alta 11 metri, ricoperta da 4.500 coloratissime “piastrelle” confezionate a uncinetto dalla comunità di San Fruttuoso.

Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 00:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA