CORONAVIRUS

Coronavirus, «potrebbe resistere a lungo e circolare come l'influenza»

Giovedì 20 Febbraio 2020
Coronavirus, «potrebbe resistere a lungo e circolare come l'influenza»

Il Coronavirus potrebbe resistere a lungo e circolare come l'influenza. Ecco l'allarme. «Il nuovo coronavirus potrebbe continuare a circolare a lungo», addirittura «come l'influenza» stagionale, e «dobbiamo essere preparati» a questa prospettiva anche «adottando misure preventive nella vita quotidiana». A lanciare il monito è Wang Chen, vice presidente dell'Accademia cinese di ingegneria, in un'intervista alla China Central Television. Nel 2003 la Sars, sindrome respiratoria acuta grave, è apparsa e poi scomparsa con la stessa velocità. Per Covid-19 potrebbe essere diverso? Wang sostiene di sì, proprio perché gli agenti patogeni all'origine delle due malattie - pur appartenendo entrambi alla grande famiglia dei coronavirus - presentano caratteristiche diverse«. 

LEGGI ANCHE --> Coronavirus, quasi due milioni di italiani hanno annullato i viaggi

Il coronavirus della Sars, osserva l' esperto, »ha una forte trasmissibilità e una forte patogenicità«, elementi che gli rendono »difficile sopravvivere e continuare a diffondersi tra le persone. Se il virus uccide l'ospite, muore anche lui«. Per il coronavirus di Covid-19, meno letale, paradossalmente le cose potrebbero andare peggio: »È possibile - avverte Wang - che l'infezione si trasformi in una malattia duratura come l'influenza«. Da qui l'appello: »Dobbiamo essere preparati«, esorta lo scienziato, enfatizzando la necessità di studiare le caratteristiche biologiche del virus e di intervenire in modo adeguato nella prevenzione e nel trattamento, nonché con misure preventive nella produzione e nella nostra vita quotidiana. Wang evidenzia infine il ruolo chiave della ricerca scientifica nella comprensione di Covid-19 e quindi nella prevenzione e nel controllo del virus che la provoca (Sars-CoV-2).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani