Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coronavirus, l'infettivologo Galli: «A Milano i casi veri sono 5-6 volte quelli accertati»

Coronavirus, l'infettivologo Galli: «A Milano i casi veri sono 5-6 volte quelli accertati»
1 Minuto di Lettura
Domenica 12 Aprile 2020, 10:55 - Ultimo aggiornamento: 13 Aprile, 10:13

Questione di numeri, come sempre. «I casi veri nella città di Milano sono forse 5-6 volte quelli accertati, in Lombardia i casi veri sono dieci volte quelli accertati». Così Massimo Galli, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, risponde alle domande di Sky Tg24 sui dati legati all'andamento del coronavirus. «Il fattore limitante è la capacità diagnostica e la possibilità di consentire alle persone di arrivare alla diagnosi, cioè ci sono tantissime persone che sono in casa, che sospettano di avere l'infezione e che non hanno potuto avere una conferma diagnostica perché non siamo ancora in condizioni come sistema di garantire loro un test», conclude.

Coronavirus, l'infettivologo Galli: «Attività produttive importanti potrebbero riaprire da giugno»

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA