Ancona, Muse e Pergolesi insieme
il maestro De Vivo direttore artistico unico

Vincenzo de Vivo
di Emanuele Garofalo
1 Minuto di Lettura
Domenica 31 Gennaio 2016, 11:34

ANCONA - Un direttore artistico per due fondazioni liriche e un'unica stagione tra Ancona e Jesi. È stato presentato Vincenzo De Vivo, il maestro di Salerno chiamato dare corpo al polo lirico formato dalle fondazioni Muse e Pergolesi Spontini. Stagione da settembre a dicembre, cartellone unico di cinque titoli, due rappresentazioni ad Ancona, tre spettacoli a Jesi, in aggiunta al tradizionale festival Spontini. Titoli e date saranno svelate nelle prossime settimane. Di fatto è l'unione della lirica tra Ancona e Jesi inseguita da tempo dalle giunte Mancinelli e Bacci.

De Vivo, in arrivo da Napoli dalla direzione artistica del teatro San Carlo, da tempo è vicino alla fondazione Pergolesi, con l'amministratore delegato Graziosi fondò nel 2001 il festival di tradizione lirica di Jesi. La presentazione del direttore artistico ha riacceso le polemiche, con il sindaco Mancinelli che ha definito inutile la rete regionale della lirica di cui fanno parte Fano, Ascoli e Fermo, promuovendo invece come esempio l'alleanza tra Muse e Pergolesi. Il presidente del Consorzio Marche Spettacolo Pesaresi in tutta risposta ha invitato il sindaco ad un confronto pubblico su fondazioni, enti, bilanci e politica culturale del capoluogo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA