Recanati, imprenditore trovato morto
a Capo Verde: ha una ferita alla testa

Mercoledì 25 Marzo 2015
RECANATI - Un imprenditore di Recanati

Mirco Pietanesi, 54 anni, è stato trovato morto, sembra con una ferita alla testa, nell'isola di San Nicolao, a Capo Verde.

La notizia ha destato sconcerto a Recanati, dove Pietanesi era molto conosciuto per aver gestito in passato un'azienda per la lavorazione dell'argento a Villa Musone, poi chiusa a seguito della crisi. L'imprenditore aveva così scelto di trasferirsi a Capo Verde e di aprire un centro di pesca sportiva, sua grande passione. Le autorità locali hanno disposto l'autopsia sul corpo del 54enne, che dovrebbe essere fatta questo pomeriggio.



Ecco cosa scriveva di sè in rete: «Mi chiamo Mirco Pietanesi, sono italiano e sono stato rapito fin da subito da San Nicolao, frequentando le spiagge di Tarrafal e pescando da queste ho scoperto quante opportunità potevano offrire per la pesca sportiva. Quindi dopo aver girato le spiagge di mezzo mondo decisi che questo era il posto ideale per aprire il mio centro: Blue Wild Fishing Club».



L'imprenditore lascia due figlie. Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma