Lucrezia, buca e accosta ma arriva un'altra auto: ventenne in fin di vita

Lucrezia, buca e accosta ma arriva un'altra auto: ventenne in fin di vita
di Osvaldo Scatassi
2 Minuti di Lettura
Sabato 21 Novembre 2015, 09:54 - Ultimo aggiornamento: 9 Novembre, 20:25

LUCREZIA (Pesaro e Urbino) - Pauroso incidente stradale lungo la Fano-Grosseto, ieri intorno alle 13 tra Bellocchi e Lucrezia: in pericolo di vita ventiduenne cartocetana. Già in arresto cardiaco dopo l’urto violentissimo, il personale del 118 l’ha estratta dalle lamiere della macchina, un’Opel Zafira scontratasi con un’Audi A3, ed è riuscita a rianimarla.

La giovane donna è stata prelevata sul posto da un’eliambulanza e trasportata all’ospedale Torrette di Ancona, nel tardo pomeriggio le sue condizioni erano considerate ancora critiche. Due pattuglie della polizia stradale e i vigili del fuoco, intervenuti per dare il loro aiuto durante i primi soccorsi, hanno dovuto farsi largo fra il muro di veicoli che aveva intasato la corsia nord della superstrada, bloccata dalle due auto coinvolte nell’incidente. Il traffico è tornato a scorrere oltre due ore più tardi, intorno alle 15.15, quando ogni ingombro è stato rimosso dall’asfalto. Una lunga coda si è formata fino all’uscita di Bellocchi. Mentre era in corso il lavoro per ripristinare la circolazione, gli uffici dell’Anas hanno diramato una nota, diffusa attraverso cellulari, sito Internet e numero verde, per informare gli automobilisti che il traffico era stato «deviato sulla viabilità secondaria, con uscita obbligatoria allo svincolo di Bellocchi». Secondo la prima ricostruzione della polizia stradale, la giovane cartocetana ha accostato a destra per la foratura di uno pneumatico, circa 150 metri prima di una piazzola di sosta, ed è stato a quel punto che la sua Opel Zafira è stata urtata dall’Audi A3, condotta da un montefelcinese di 31 anni. Il giovane uomo è rimasto di fatto illeso, ma è stato visitato a titolo precauzionale al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce, a Fano.