Ascoli, scappa da tre grossi cani che la inseguono e non vuole più scendere dall'albero, Lazzara salvata

Venerdì 14 Agosto 2015
ASCOLI - I pompieri salvano Lazzara, la micia bianca e rossa rimasta senza bere né mangiare per due giorni. I vigili del fuoco sono intervenuti alla periferia della città, zona stadio, per salvare Lazzara, una giovane gatta bianca e rossa che si era arrampicata su un albero ormai secco, alto una decina metri, per sfuggire all’inseguimento di tre grossi cani. Per il terrore la gatta, probabilmente inesperta, è rimasta aggrappata alla cima dell’albero per due giorni, senza mangiare né bere, di notte e sotto il sole cocente. A nulla sono valsi i tentativi di convincerla a scendere da sola allontanando i cani, mostrandole cibo e acqua, facendola chiamare da chi la accudiva.



La bestiola sembrava decisa a lasciarsi morire là sopra. Solo l’intervento dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno ha sbloccato la situazione. Gli uomini si sono issati con un cestello elevato da un braccio meccanico fino alla cima dell’albero e lentamente hanno fatto scivolare la gattina di ramo in ramo avvicinandola al suolo, in prossimità del quale, spiccando un grande balzo, Lazzara è finalmente corsa via. La sera stessa è stata vista mangiare con molto appetito.



Ai vigili del fuoco di Ascoli Piceno va iutta la gratitudine dell’ APPA, l’Associazione Provinciale Protezione Animali del capoluogo piceno. Ultimo aggiornamento: 19:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA