Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gabicce, anziano picchiato in casa per un bottino di 30 euro

Gabicce, anziano picchiato in casa per un bottino di 30 euro
di Luigi Benelli
1 Minuto di Lettura
Martedì 5 Gennaio 2016, 20:56

GABICCE (Pesaro e Urbino) - Faccia a faccia coi ladri. Immobilizzato e picchiato in piena notte. Sono le 3,30. I rumori dal piano inferiore svegliano il proprietario, un pensionato di 69 anni che dormiva assieme alla moglie nella loro villetta isolata a Gabicce mare. L’uomo scende di sotto e si trova di fronte due uomini incappucciati, entrati da una finestra. La paura è tanta, i due lo bloccano, chiedono aiuto a un terzo uomo. Ne nasce una colluttazione fino a che l’uomo non viene immobilizzato. Gli chiedono dove sia la cassaforte. Lo minacciano, ma i ladri non avranno mai quella risposta perché la cassaforte non esiste, non c’è. Anche la moglie è scesa al piano inferiore, a tu per tu coi ladri, tutti tra i 20 e i 30 anni con accento dell’Est. I ladri capiscono che è il momento di andarsene, prendono la borsa della signora, dentro ci sono appena 30 euro. Il pensionato ha riportato piccole contusioni, ma niente di preoccupante. Ma la paura è stata tanta. Marito e moglie hanno dato l’allarme ai carabinieri che ora stanno indagando sull’accaduto. Ad attendere i tre ladri fuori anche un quarto uomo, pronto ad aspettarli in auto per la fuga. Si sta cercando di capire se ci possano essere telecamere in zona che possano aver ripreso l’auto. O dei testimoni che hanno visto qualcosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA