Ancona, idraulico chiede 500 euro per riparare tubo dell'acqua: lei chiama la polizia

Ancona, idraulico chiede 500 euro per riparare tubo dell'acqua: lei chiama la polizia
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Aprile 2015, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 18:03

ANCONA - Cinquecento euro per riparare un tubo dell'acqua: anconetana chiama la Polizia. Ieri, appena passata la mezzanotte, un'anconetana chiamava il 113 della Questura e con voce agitata, richiedeva l’intervento della Polizia di Stato. Immediatamente le Volanti raggiungevano l’abitazione della richiedente, situata nel rione centro, e trovavano all’interno anche un idraulico.

La donna raccontava che aveva avuto, in giornata, un problema di perdita d’acqua e per richiedere un intervento di un idraulico si era rivolta ad un call center che aveva provveduto ad inviarle un tecnico. Constatato il danno e riparata la tubatura, l’idraulico presentava una fattura di 500 euro, un prezzo sembrato alla donna esorbitante considerato l’intervento.

Di fronte alle rimostranze e all’insistenza dell’idraulico che rappresentava che la fattura teneva conto dei chilometri che aveva percorso, dal momento che la sede di lavoro da cui proveniva era ubicata in Emilia Romagna, era scoppiato un diverbio. Ricomposti gli animi, gli uomini della Volante riportavano alla calma i due, i quali si accordavano sulle modalità e sui tempi del pagamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA