Ancona, vuole il lavoro: detenuto si cuce la bocca con il filo di ferro

Ancona, vuole il lavoro: detenuto si cuce la bocca con il filo di ferro
1 Minuto di Lettura
Giovedì 14 Agosto 2014, 10:01 - Ultimo aggiornamento: 11:54
ANCONA - Detenuto si cuce la bocca col filo di ferro nel carcere di Barcaglione, ad Ancona. E' successo ieri quando un 38 enne di origine magrebina ha inscenato la clamorosa protesta contro il regime detentivo. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118, chiamata per soccorrere l’uomo sanguinante. Il marocchino, trasferito da non molto a Barcaglione dopo essere stato condannato per reati di modesta entità, ha spiegato di voler protestare contro il ritardo nella concessione dell’articolo 21 della legge penitenziaria che permette ai detenuti di essere assegnati a lavori esterni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA