Ancona, traversata in sup dalla Croazia
In mezzo all'Adriatico per 22 ore

Domenica 22 Giugno 2014
Jacopo Bugatti alla Capannina (foto Marinelli)

ANCONA - Missione compiuta. Jacopo Bugatti ce l'ha fatta. Ha attraversato l'Adriatico su una tavola da sup, pagaiando ininterrottamente per 22 ore e mezzo. «E' stata durissima - ha detto l'atleta appena sceso dalla tavola - ma non mi è mai passato per la mente di mollare».

Era partito sabato alle 17 dalla spiaggia di Sakarun, sull’isola di Dugi Otok a due passi dal faro di Veli Rat. E dopo una prova fisica estenuante, al limite dell'umano, ha toccato terraferma alle 15,30 di ieri. Tutta la baia di Portonovo, da La Capannina (dove Jacopo è arrivato) fino a La Torre, ha vissuto gli ultimi momenti di questa sfida, quasi impossibile, col cuore in gola.

Da lontano cominciava a scorgersi l'imbarcazione che lo ha seguito durante tutta l'impresa. E davanti, appena visibile ad occhio nudo, l'eroe in costume e t-shirt bianca, lievemente piegato sulle ginocchia, intento a remare per gli ultimi metri. A riva gli amici, la famiglia, papà Antonio in ansia di riabbracciarlo, e tantissimi curiosi.

Ultimo aggiornamento: 20:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA