Primo posto in classifica per "Il mostro" di Matteo Renzi: è il libro più venduto in Italia con oltre 10mila copie

Primo posto in classifica per "Il mostro" di Matteo Renzi: è il libro più venduto in Italia con oltre 10mila copie
2 Minuti di Lettura
Sabato 28 Maggio 2022, 15:38 - Ultimo aggiornamento: 15:51

«In questo libro racconto dei fatti. Atti e fatti. Non ci sono commenti, suggestioni, analisi sociologiche. Ci sono dei dati di fatto che forse vi faranno pensare. Hanno arrestato i miei genitori con un provvedimento subito dopo annullato, hanno sequestrato i telefonini ai miei amici non indagati, hanno cambiato nomi nei documenti ufficiali per indagare sulle persone a me vicine, hanno scritto il falso in centinaia di articoli, hanno pubblicato lettere privatissime tra me e mio padre, mi hanno fotografato negli autogrill e mentre uscivo dal bagno di un aereo, hanno controllato e pubblicato tutte le voci del mio estratto conto, hanno violato la Costituzione per controllare i miei messaggi di whatsapp. Io non voglio fare la vittima. Voglio raccontare ciò che è successo dicendo perché ho scelto di combattere a viso aperto contro le ingiustizie. Perché ho scelto di denunciare in sede civile e penale, convinto che la legge sia uguale per tutti. Per i politici, certo. Ma deve essere uguale per tutti davvero, anche per certi magistrati, anche per certi giornalisti. E mentre racconto atti e fatti che mi hanno reso un mostro agli occhi di molti miei connazionali, torno a confessare che io rifiuto il vittimismo. Perché io sono e resto un uomo felice. Chissà che sia questo ciò che - alla fine - non mi perdonano.» Matteo Renzi replica punto per punto alle accuse che gli sono state rivolte dalla procura di Firenze: «Non accetterò di stare in silenzio davanti a fake news e diffamazioni varie».
 
MATTEO RENZI, nato nel 1975, è stato il più giovane Presidente del Consiglio dei Ministri del nostro Paese, guidando il Governo per oltre mille giorni. Ha promosso e firmato alcune leggi tra le più discusse degli ultimi anni: il JobsAct, Industria 4.0, le unioni civili, la riforma del terzo settore, la Buona Scuola, la fatturazione elettronica e la dichiarazione precompilata, il piano nazionale per la Banda larga, lo Sblocca Italia, il progetto “Un euro in sicurezza, un euro in cultura”, la 18App e il Bonus 80€. Attualmente Senatore della Repubblica, è stato anche capo scout, arbitro di calcio, sindaco di Firenze, docente alla Stanford University, autore televisivo. È stato il promotore della candidatura di Sergio Mattarella nel 2015 e il principale sostenitore del cambio della guardia tra Conte e Draghi nel 2021. Ha guidato l’Unione Europea nel secondo semestre del 2014. Oggi siede in diversi advisory board di varie organizzazioni internazionali. Ha scritto alcuni libri: l’ultimo è Controcorrente (Piemme, 2021). È sposato e ha tre figli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA