Vela, attesa a Gaeta per la prima tappa di Coppa del Mondo della classe Persico 69F

L'equipaggio di Young Azzurra
di Andrea Gionti
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 24 Febbraio 2021, 15:32

È l’America’s Cup dei giovani. Gli scafi della classe Persico 69F, il nuovo circuito internazionale U25, sbarca nel Golfo di Gaeta. Da oggi al 12 marzo riflettori puntati sulla prima tappa di Coppa del Mondo “Liberty Bitcoin Youth Foiling World Cup” (le altre due prove si terranno a metà agosto a Limone, sul Garda e ad inizio 2022 ad Hong Kong), evento nato in sostituzione della Youth America’s Cup, originariamente in programma ad Auckland. Padrone di casa è l'equipaggio di Young Azzurra, che porta il guidone dello Yacht Club Costa Smeralda. A bordo nel ruolo di flight controller (controllore di volo dei foil) c'è il talento gaetano e figlio d'arte, Federico Colaninno, la stella nascente della Finn in cui è bicampione italiano di fila. Il 21enne atleta del Golfo, che detiene la doppietta iridata tra gli under19 tra il lago magiaro di Balaton (2017) e Koper in Slovenia (2018), difenderà i colori italiani insieme allo skipper toscano Ettore Botticini e alle due randiste, la triestina Francesca Bergamo e la romana Erica Ratti. Il team è allenato dal coach Enrico Zennaro. Presenti otto equipaggi per 8 nazioni: Italia, Stati Uniti, Hong Kong, Spagna, Svizzera, Francia, Olanda e Norvegia. «Partiamo con i favori del pronostico insieme ad Hong Kong e Olanda, ma occhio sempre agli americani>, chiosa Colaninno junior. Dopo le regate di allenamento di questi giorni il 3 marzo via alle gare ufficiali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA