Un anno di eventi dedicati a Piranesi, iniziativa del Comune di Cori

Domenica 16 Agosto 2020

Un intero anno di manifestazioni a Cori, dedicato a Giovanni Battista (Giambattista) Piranesi (4 ottobre 1720 - 9 novembre 1778). Lo ha programmato l'amministrazione comunale in occasione del trecentesimo anniversario della nascita dell'architetto, archeologo e incisore veneziano. Un uomo di scienza e di arte. Un innovatore, conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo, che ha studiato ed esaltato l'architettura romana classica quando tutti gli studiosi, nel suo tempo, ammiravano ed esaltavano quella greca. Ha lasciato un patrimonio inestimabile: 1400 lastre di rame incise con le vedute della Roma classica, di Venezia, ma anche con fantasmagoriche costruzioni fantastiche come, ad esempio, le sue carceri. Nei suoi viaggi in Europa, Piranesi si è fermato a Cori, dove tra il 1761 e il 1764, ha inciso 15 lastre con le Antichità di Cora. Sono negli occhi di tutti le immagini dei suoi Templi di Ercole e di Castore e Polluce, le mura poligonali, le riproduzioni accurate di elementi architettonici e di reperti ancora visibili nelle strade della città.

Vedi anche > "Piranesi Roma Basilico": incisioni e foto in un dialogo lungo tre secoli

«Dobbiamo anche a Giambattista Piranesi la lezione che il nostro territorio ed i nostri monumenti sono la nostra storia e la nostra identità. Un insegnamento che dobbiamo coltivare spiega il sindaco Mauro Primio De Lillis dobbiamo a lui se Cori è stata meta del Grand Tour per i viaggiatori colti e cosmopoliti nei secoli a seguire». Le manifestazioni saranno inaugurate con l'esposizione, nel Museo della Città e del Territorio dal 17 ottobre 2020 al 15 gennaio 2021, dei rami originali delle Antichità di Cora, conservati presso l'Istituto Centrale per la Grafica di Roma. In programma convegni, concerti, spettacoli, installazioni urbane, progetti didattici, mostre di design, architettura e grafica contemporanee. Con la collaborazione e il patrocinio di istituzioni e fondazioni: dalla Regione Lazio alla Provincia di Latina, dall'Istituto Centrale per la Grafica alla Fondazione Caetani, al FAI. Per l'incertezza dell'evoluzione del COVID-19, gli eventi saranno fruibili anche attraverso i social.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA