Tumore al seno e medicina "di precisione", confronto sulle nuove strategie terapeutiche

L'oncologo Enzo Veltri
di Giovanni Del Giaccio
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2022, 16:25 - Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 16:24

Importante appuntamento scientifico organizzato dall'oncologia dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina. E' in programma giovedì 7 aprile a partire dalle 14, infatti, una conferenza web sul tema "La medicina di precisione nel carcinoma mammario e non solo". Il responsabile scientifico è Enzo Veltri, dirigente dell'oncologia pontina. 

«Il carcinoma mammario resta, ancora oggi - si legge nel razionale dell'iniziativa - una delle principali cause di morte per neoplasia nel mondo, nonostante i notevoli progressi fatti nella comprensione dei meccanismi di crescita e di replicazione cellulare. Grazie alle migliori conoscenze della biologia del carcinoma mammario, sono state introdotte ed implementate nuove strategie terapeutiche che hanno migliorato la prognosi e la sopravvivenza delle pazienti».

Grazie alle scoperte scientifiche, infatti, è possibile integrare e affiancare il modello istologico con quello mutazionale. «Una svolta storica e culturale - spiega Veltri - che è alla base della medicina personalizzata, la medicina di precisione». La cosiddetta "dress care". Ma come si arriva a "ritagliare" interventi su misura per pazienti diversi? «Raffinate metodiche di diagnostica, come la profilazione genomica, permettono una caratterizzazione patologica e molecolare, tale da identificare geni che rappresentano importanti target terapeutici. Le migliorate conoscenze biomolecolari comportano una gestione sempre più complessa dei processi clinici e decisionali di appropriatezza».

Tra gli interventi, oltre quelli di chi lavora al "Goretti" e nella Asl di Latina, previsti anche quelli di ricercatori di fama internazionale quali Ida Paris, oncologa clinica del dipartimento donna del policlinico Gemelli di Roma, Patrizi Vici, oncologa responsabile della patologia mammaria dell'Ifo-Regina Elena di Roma e Pierluigi Navarra, ordinario della cattedra di Farmacologia clinica sempre al Gemelli.

Oltre alla medicina "personalizzata" e ai dati scientifici raccolti, saranno affrontati anche gli aspetti medico legali e il delicato argomento della responsabilità del personale sanitario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA