Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tor Tre Ponti, strada pericolosa: un vertice in Prefettura a Latina

Tor Tre Ponti, strada pericolosa: un vertice in Prefettura a Latina
2 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 05:03 - Ultimo aggiornamento: 11:53

Un incontro in Prefettura per affrontare il problema della pericolosità della strada Tor Tre Ponti. Alla riunione di giovedì scorso che si è tenuta presso il Palazzo del Governo, presieduta dal Prefetto Maurizio Falco, sono intervenuti, oltra ai rappresentanti del Comune capoluogo, della Provincia e della Polizia Stradale di Latina, anche i responsabili dell'Anas - Struttura Territoriale Lazio e il presidente della Bsp Pharmaceuticals, è stato proprio quest'ultimo il promotore dell'iniziativa.


Al centro dell'incontro appunto il tema della sicurezza stradale di Strada Tor Tre Ponti, in cui sorge il complesso aziendale e, più in generale, di tutto il contiguo tratto dell'Appia - si legge in una nota della Prefettura di Latina - da sempre scenario di numerosi incidenti stradali che coinvolgono spesso i lavoratori dei locali stabilimenti, con esiti anche fatali. Al riguardo, dopo un'attenta analisi di tutte le soluzioni concretamente percorribili e in grado di ridurre i rischi connessi soprattutto all'alta velocità dei mezzi che percorrono il tratto stradale in questione, gli enti proprietari, d'intesa con il referente della polizia stradale, hanno programmato una serie di interventi volti a garantire la massima sicurezza della circolazione stradale.


Nell'immediato, quindi, verranno predisposti degli appositi specchi stradali e installati dei segnali di avviso pericolo uscita mezzi, verranno poi eseguiti i lavori propedeutici per la realizzazione di una rotatoria a raso che dovrebbe risolvere in via definitiva le problematiche che sono state rilevate. Il Prefetto ha concluso la riunione precisando che quello della sicurezza stradale «è un obiettivo che si raggiunge solo attraverso un'attenta programmazione di possibili interventi di manutenzione e ripristino delle condizioni di sicurezza da porre in essere, insieme alle imprescindibili professionalità di Anas e Polizia Stradale, in tempi certi e focalizzando l'attenzione sulle strade ritenute più pericolose e su quelle interessate dal maggiore flusso veicolare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA