Top Volley Latina, completato l'organico Milan Peslac è il secondo palleggiatore

Mercoledì 17 Luglio 2019 di Gaetano Coppola
Milan Peslac
Anche l’ultimo tassello è andato al suo posto. La Top Volley Latina ha completato il roster della squadra per il prossimo campionato di Superlega, ingaggiando il secondo palleggiatore.

Il nuovo arrivato è Milan Peslac, 21 anni, un metro e 96 centimetri, serbo di nascita ma italiano di passaporto, nella passata stagione al Tuscania (A2). Cresciuto nel vivaio di Padova, Peslac ha giocato in Superlega con la squadra veneta e con Monza.“Un ragazzo che può trovare una sua dimensione in questo campionato e che ha voglia di mettersi in discussione e crescere tecnicamente - dice di lui coach Lorenzo Tubertini - Ha l’età giusta per farlo e ha dimostrato interesse di lavorare sui fondamentali di cui ha bisogno Milan è un ‘talentino’, ha iniziato la sua carriera da schiacciatore prima di passare in regia, batte in salto, ha un muro discreto ed è molto fisico. Ci sono cose su cui dovrà migliorarsi, ma per i palleggiatori questi sono percorsi molto lunghi”.

Con l’ultimo ingaggio la nuova Top Volley Latina risulta così definitivamente composta: palleggiatori il riconfermato Daniele Sottile e il serbo Milan Peslac; opposti: il francese Jean Patry più volte convocato con la nazionale d’Oltralpe e il giovane Samuel Onwuelo; schiacciatori: Maarten Van Garderen nazionale olandese, Ezequiel Palacios nazionale argentino, il tedesco Moritz Karlitzek, il giovane pontino Luca Rossato; centrali: Andrea Rossi ormai un pilastro della squadra pontina, Arthur Szwarc un ragazzone di due metri anche lui nel giro della nazionale canadese e il laziale di Tarquinia Alberto Elia; liberi: Domenico Cavaccini e il giovane Andrea Rondoni.

 “Mi piace la squadra che Latina ha allestito - ha detto Milan Peslac - Le mie aspettative sono molto alte e a livello personale sono molto contento di questa opportunità. Sono pronto a dare il mio contributo alla squadra nei momenti in cui ci sarà bisogno e, allo stesso tempo, voglio continuare a migliorarmi.  Da Daniele Sottile  potrò imparare molto. Iniziamo il campionato con l’obiettivo salvezza, ma sappiamo già che la stagione sarà molto impegnativa e che ogni domenica sarà una battaglia. Le squadre sono tutte lì e tutte molto competitive”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma