Terracina, la protesta dei "gilet arancioni" blocca la Pontina

Lunedì 14 Gennaio 2019
Un momento della protesta di questa mattina
Questa mattina i "gilet arancioni" sono scesi in strada, esattamente come avevano preannunciato. All'incirca un centinaio di cittadini si sono incontrati sulla Regionale Pontina all'altezza di via Lungo Sisto, incrocio già tristemente noto alle cronache per gli incidenti stradali che vi sono avvenuti, anche tragici. Proprio le condizioni della viabilità sono state il motivo del sit-in di protesta, con un focus particolare sullo stallo in cui versa la vicenda del ponte a Foce Sisto, demolito nel settembre  2017 e non ancora sostituito con quello temporaneo. I cittadini, residenti soprattutto della zona del Sisto oltre che delle strade limitrofe al luogo della protesta, si sono detti stanchi e sfiduciati per la situazione che è venuta a crearsi. Ci sono stati momenti di tensione, soprattutto quando i "gilet arancioni" hanno occupato la sede stradale bloccando di fatto il traffico sulla Pontina; polizia e carabinieri di Terracina hanno calmato gli animi, mentre i vigili urbani pensavano alla circolazione. Presenti sul posto l'assessore del Comune di Terracina Pierpaolo Marcuzzi con alcuni consiglieri comunali, il sindaco di San Felice Circeo Giuseppe Schiboni, gli esponenti della Lega Francesco Zicchieri e Angelo Tripodi.  © RIPRODUZIONE RISERVATA