Tenta di rapinare due giovani in centro a Latina, scappa e poi picchia gli agenti di polizia: arrestato

Tenta di rapinare due giovani in centro a Latina, scappa e poi picchia gli agenti di polizia: arrestato
di Laura Pesino
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Luglio 2021, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 10:55

Tenta una rapina, poi fugge e picchia gli agenti di polizia. Un cittadino di nazionalità indiana di 29 anni è stato arrestato a Latina per i reati di tentata rapina oltre che per resistenza a pubblico ufficiale. E' accaduto tutto nella notte tra sabato e domenica.


L'uomo intorno alla mezzanotte ha avvicinato due ragazzi che percorrevano in auto una strada periferica del capoluogo. Ha fermato la vettura con una scusa, poi improvvisamente ha sfondato un finestrino e ha infilato il braccio nell'auto tentando di rubare alcuni oggetti che si trovavano sul sedile posteriore, mentre i due giovani a bordo, erano pietrificati dalla paura.
Poi si sono ripresi e hanno rimesso in marcia l'auto impedendo all'uomo di portare a termine il furto. Lo sconosciuto a quel punto si è dato alla fuga, mentre le vittime hanno allertato la polizia fornendo una descrizione del malvivente.


Poco dopo gli agenti della squadra volante sono riusciti a rintracciarlo nei pressi della Pontina, lo hanno bloccato e condotto negli uffici della questura dove è stato riconosciuto come l'autore della tentata rapina. Proprio durante le procedure di identificazione però il giovane indiano, risultato irregolare sul territorio e già gravato da alcuni precedenti penali, ha dato in escandescenze e ha reagito con violenza colpendo i poliziotti con calci e pugni. Questi ultimi sono stati costretti a ricorrere all'uso dello spray al peperoncino per immobilizzarlo e rinchiuderlo nelle camere di sicurezza della questura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA