Strade dissestate, pugno duro del sindaco di Formia con Acqualatina

Domenica 19 Maggio 2019 di Giuseppe Mallozzi
Pugno duro da parte dell'amministrazione comunale di Formia contro Acqualatina in merito ai lavori effettuati sul territorio, che hanno lasciato strade dissestate e disagi per la viabilità. Il sindaco Paola Villa e la giunta hanno deciso di ricorrere al Tribunale di Cassino per l'espletamento di una consulenza tecnica preventiva volta «ad accertare lo stato dei luoghi, la correttezza dei ripristini eseguiti da Acqualatina Spa, la pericolosità dei siti, nonché il computo metrico estimativo dei costi necessari per il corretto ripristino dei siti anche ai fini dell'accertamento e della relativa determinazione dei crediti derivanti dalla inesatta esecuzione dell'obbligazione contrattuale». In queste settimane gli uffici ambiente e lavori pubblici hanno svolto un lungo lavoro fatto di sopralluoghi su oltre 300 siti sul territorio comunale, raccogliendo documentazione e materiale fotografico, che spiega il sindaco Villa - «mette una prima pietra nel chiedere chiarezza sui diversi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati dalla società Acqualatina. È un ricorso apripista, con il quale si ha l'obiettivo di fare chiarezza su anni di lavori, sui disciplinari di gara e capitolati di appalto. È un ricorso difficile, una strada difficile, ma doverosa da intraprendere e portare avanti una scelta non di facciata, ma di azione concreta».

La Villa spera che questa azione venga emulata anche da altri sindaci del territorio al fine di mettere Acqualatina davanti alle proprie responsabilità. Ma al momento il comportamento di altri colleghi è diametralmente opposto: il sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli, ha annunciato l'imminente avvio di interventi di asfaltatura in numerose strade dei centri urbani di Minturno e di Scauri, inclusi nel 4° e nel 5° stralcio appaltato dal Comune e sospesi per consentire alle squadre operai di Acqualatina di curare la sostituzione della condotta idrica. Non si parla minimamente di un ripristino dei luoghi da parte del gestore idrico. Il 21 maggio inizieranno le opere, finanziate nel 2015 dall'Astral, in via Italo Balbo, via Guglielmo Marconi (Scauri), via Santa Reparata (Marina) e nelle traverse collegate. Gli interventi per la stesura dell'asfalto riguarderanno poi via Grazia Deledda, via delle Dune, via Enzo Tortora, via Gennaro Sparagna, via Gabriele D'Annunzio, traversa Conte (Scauri); viale Pietro Fedele (Marina), via Monte San Luca (Tremensuoli); via Sauzo, via San Sebastiano (Minturno). Infine, stanno per partire, sempre a Minturno, i lavori per la messa in sicurezza di via Principe di Piemonte, via Santa Lucia e via degli Eroi, contemplati dal Decreto Salvini. Ultimo aggiornamento: 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma