CORONAVIRUS

Spiagge del Golfo prese d'assalto, ora si preparano ad accogliere i turisti campani

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Sandro Gionti
La spiaggia di Vindicio
Saltati per le restrizioni del Coronavirus i festeggiamenti patronali di Sant’Erasmo a Formia e Gaeta, molti hanno preferito ieri trascorrere la giornata di festa al mare approfittando della limpida mattinata di sole. Invase le spiagge del Golfo, da Serapo all’Ariana e a Sant’Agostino, da Vindicio a Gianola e Santojanni. Buona affluenza anche sul litorale di Scauri e Marina di Minturno.
«Dal 3 giugno si riaprono i confini regionali e arrivano sui nostri lidi anche i numerosi villeggianti campani che ogni estate ci onorano della loro presenza. Siamo pronti ad accoglierli in comfort e sicurezza», affermano Francesca Moscoloni e Gianfilippo Di Russo, titolare dei Lidi Frungillo e Bandiera sulla spiaggia formiana di Vindicio.

E a Formia si registrano anche i primi movimenti negli stabilimenti dove si praticano vela, surf, windsurf e sup: aperti e funzionanti Klaton Beach, Maremoto, Centro Velico Vindicio, Risorgimento, Vela Viva. Sport acquatici che d’estate e non solo attirano sul litorale di Vindicio centinaia di appassionati, impegnati anche in attività agonistiche. «E’ tutto pronto, con le necessarie misure di sicurezza, per una nuova stagione in cui si godano, sulla spiaggia di Vindicio, i vantaggi dell’elioterapia e dello sport» commenta Guido Pisani (Centro Velico Vindicio). A Gaeta c’è stato ieri un vero assalto alle spiagge, specialmente a quella di Serapo, dove però si sono registrati assembramenti eccessivi in alcuni tratti, soprattutto quelli liberi. Una voglia incontrollata di mare, sia sul bagnasciuga che in acqua, nonostante gli inviti alla prudenza e le regole imposte in questo lungo periodo di lockdown.

Dopo l’esperienza di ieri dovranno essere effettuati più intensi interventi di monitoraggio in spiaggia e in acqua nei prossimi giorni, specie nel prossimo weekend. Intanto, le spiagge del Golfo si stanno preparando oggi all’assalto di una nuova ondata di vacanzieri, in particolare quelli provenienti dal Napoletano e dal Casertano, che hanno seconde case nel Golfo o hanno fittato camere in città e nei bed & breakfast. Proprio ieri il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, ha lanciato un messaggio ai turisti che hanno scelto questo angolo di costa per le loro vacanze: «C’è tanta voglia di libertà, tanta voglia di mare, noi siamo pronti ad accogliere i nostri turisti. Tante prenotazioni e richieste per venirsi a godere la nostra bellissima città, con le sue sette meravigliose spiagge, il parco di Monte Orlando, la nostra storia, la nostra gastronomia. Siamo pronti ad accogliervi e farvi vivere un sogno». Anche a Formia, Scauri e Marina di Minturno tutto pronto per la riapertura dei confini. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani