Sospetta meningite a 9 anni, trasferito in gravi condizioni al "Bambino Gesù". La Asl di Latina: «Non serve profilassi»

Giovedì 31 Ottobre 2019 di Giovanni Del Giaccio
Il pronto soccorso del
Caso di sospetta meningite per un bambino di 9 anni portato al pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria Goretti" nella serata di ieri. Il piccolo aveva febbre alta da qualche giorno, si era irrigidito e la mamma ha deciso di portarlo in ospedale. I medici del dipartimento di emergenza e quelli di malattie infettive, valutata la situazione, hanno deciso di trasferirlo al "Bambino Gesù" di Roma.

Le condizioni del ragazzino sono gravi, è stato intubato e portato in nottata - con l'eliambulanza - nell'ospedale pediatrico specializzato, mentre sono in corso gli accertamenti per confermare che si tratti di meningite e di quale forma della patologia.  La prognosi è riservata. 

La Asl di Latina ha reso noto che «le prime indagini effettuate in urgenza prima del trasferimento dall’ Ospedale Santa Maria Goretti di Latina, escludono la necessità di qualsiasi intervento di sanità pubblica e di profilassi». Ultimo aggiornamento: 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma