Si spacciano per dipendenti di un'azienda di energia per truffare anziani: denunciati

Si spacciavano per dipendenti di una società di fornitura di energia elettrica e gas, ma sono stati notati da un  funzionario della Questura  libero dal servizio che ha chiamato i colleghi. Poco dopo un equipaggio della "volante" è arrivato in via Adige, dove due persone - un ragazzo e una ragazza -   stavano contattando i residenti di un condominio.

Una coppia specializzata in raggiri. Il giovane, di origine indiana, ben vestito, intratteneva i potenziali "clienti" e la donna interveniva a far firmare "contratti"  come in passato aveva fatto spacciandosi ora per dipendente di una società di energia ora di telefoni o assicurazioni.

I due sono stati accompagnati negli uffici della squadra volante e dopo le formalità di rito è scattata la denuncia. Sono stati sequestrati anche numerosi moduli in bianco, di gestori di servizi e società varie, alcuni dei quali già sottoscritti, altri ancora con dati anagrafici completi, mancati della sottoscrizione finale.

Il ragazzo di 21 anni e la ragazza, di origine romena, di 24 anni, devono rispondere di tentata truffa. La Polizia di Stato invita a segnalare al 113 ogni presenza sospetta e diffidare di chi chieda di fornire i propri dati sensibili anagrafici personali o  una qualsiasi bolletta di pagamento. Tale comportamento consente a potenziali truffatori di perfezionare contratti che rendono loro lauti guadagni. 
Gioved├Č 12 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP