FONDI

Sfruttamento della prostituzione: nei guai una donna di 35 anni di Fondi

Mercoledì 7 Ottobre 2020 di Barbara Savodini

Le ha chiesto di trasferirsi dal nord Italia a Fondi in cambio di un “ottimo posto di lavoro” ma, una volta arrivata in città, l'ha costretta con la violenza e la minaccia a prostituirsi: denunciata dai carabinieri una 35enne del posto.

Un raggiro ben strutturato quello in cui è finita una 21enne, alla quale era stati promessi lauti compensi e persino un alloggio.

Una volta entrata in casa, però, la ragazza è stata costretta ad esaudire i desideri di alcuni uomini i quali pagavano direttamente la sua datrice di lavoro.

Quando la 21enne ha provato a ribellarsi non sono mancate le percosse. L'ultimo episodio la scorsa notte quando la ragazza si è recata al pronto soccorso: lì i sanitari le hanno diagnosticato ferite guaribili in 4 giorni. Successivamente è scattata la denucia.

La 35enne di Fondi, con piccoli precedenti di polizia, dovrà ora rispondere dei reati di sfruttamento della prostituzione, lesioni e minacce.

Le tariffe, secondo le indagini, si aggiravano attorno alle 50-60 euro e venivano poi divise a metà. Negli ultimi giorni, però, le due donne sarebbero arrivate ai ferri corti tanto da prendersi a botte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA