Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Economia sociale e Covid, il "Girasoli tour" farà tappa in 32 città italiane

Economia sociale e Covid, il "Girasoli tour" farà tappa in 32 città italiane
di Giovanni Del Giaccio
3 Minuti di Lettura
Giovedì 12 Novembre 2020, 09:29

Un giro d'Italia in bicicletta alla scoperta dell'economia sociale. Niente a che vedere con la corsa in rosa dei professionisti del ciclismo, ma un'iniziativa in 32 tappe organizzata dalla cooperativa Utopia 2000 di Sezze che toccherà diverse località dimostrando come si possano sostenere le fasce deboli e realizzare delle iniziative imprenditoriali. L'appuntamento con  il “Girasoli Tour” si svolgerà il prossimo anno, dal 2 al 31 marzo.   «Un viaggio - spiega Massimiliano Porcelli, presidente di Utopia 2000 - alla scoperta di alcune realtà, grandi o piccole, note o sconosciute. che realizzano filiere virtuose di economia sociale e/o circolare o che svolgono la propria attività di produzione o di erogazione di servizi all'interno di un quadro di sviluppo, articolato su almeno uno di questi elementi: economia sociale e/o solidale, promozione della legalità, sviluppo sostenibile, green economy, responsabilità sociale aziendale, inclusione fasce più deboli e sostegno all’infanzia e adolescenza».

Da Assisi a Napoli, da Salerno a Verona, le tappe toccheranno una serie di realtà nelle quali l'economia sociale sta dimostrando di funzionare. Si partirà da Bevagna, città in cui la Cooperativa, presso l’Agriturismo “Le Grazie”, ha avviato un importante progetto di economia etica.  «L’obiettivo – sottolinea Porcelli - è raccontare, in un momento storico particolare e a un anno esatto dall'inizio dell'emergenza covid, una parte dell’Italia resiliente, che vale la pena conoscere, e soprattutto riconoscersi, e sulla quale bisognerebbe investire di più per un futuro diverso, migliore al di là di ogni retorica. Lo faremo pedalando e sudando così da essere anche metaforicamente più vicini a chi lo fa tutti i giorni, spesso relegato ai margini della cronaca quotidiana, perché si sa che “quel che sa di buono” fatica a fare notizia».

L’itinerario, lungo 2.500 chilometri, toccherà tredici regioni. Sosterranno l’iniziativa l’economista Stefano Zamagni, presidente dell'Accademia pontificia delle Scienze sociali, e il sociologo Flaviano Zandonai, esperto di Innovazione Sociale. Mentre lly Schlein, vice presidente della Regione Emilia Romagna, alla tappa di Bologna, riceverà i partecipanti. Il viaggio sarà video-documentato da una troupe coordinata da Renato Chiocca, giovane regista di Latina, e il docufilm verrà portato nelle scuole «al fine di promuovere tra i più giovani la cultura della legalità, dell'economia sostenibile e dell'impegno civile».  

 Vedi anche > Mamme, bambini e nonni in "coabitazione", esperimento tra generazioni a Ventotene

© RIPRODUZIONE RISERVATA