Sequestrati 130 chili di marijuana, tre arresti

Sequestrati 130 chili di marijuana, tre arresti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 14:44

Gli agenti della Squadra Mobile di Latina, in collaborazione con il commissariato di Terracina, hanno arrestato in flagranza tre persone, un 48enne ed un 34enne polacchi ed un 30enne ucraino. Nel corso dell’attività sono stati altresì trovati  130 chili di marijuana già essiccata ed è stata sequestrata un’intera serra di piante di cannabis in vari stadi di crescita.

Gli arresti ed i sequestri - spiegano dalla Questura - il frutto di una specifica attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, che, grazie a numerosi servizi di osservazione svolti, ha consentito di individuare una serra in una zona periferica di Terracina».

All’interno del sito – che, nonostante la sua estensione, risultava ben schermato rispetto all’esterno – è stato possibile riscontrare la presenza di un’estesa coltivazione di cannabis. «I primi approfondimenti effettuati, hanno consentito di escludere che potesse trattarsi di una coltivazione legale, effettuata secondo i crismi della legge 242/2016».

Così la mattina del 5 dicembre scorso i poliziotti sono entrati all’interno della piantagione, trovandovi i tre soggetti. La perquisizione ha consentito di rinvenire all’interno di un container 130 kg di marijuana già essiccata e pronta per la vendita all’ingrosso, contenuta in grosse buste di cellophane. In totale, poi, sono state censite 2760 piante di cannabis, alcune delle quali con infiorescenze ed altre ancora in crescita.

«Atteso l’elevato principio di THC contenuto nella sostanza e nelle piante sequestrate - chiarisce la Questura -  i tre sono stati tratti in arresto in attesa del giudizio di convalida; all’esito dell’udienza, tenutasi nella mattinata di mercoledì 7 dicembre, è stata disposta la custodia in carcere per il 48enne polacco ed il 30enne ucraino, mentre il polacco di 34 anni è stato liberato».

Sono in corso ulteriori approfondimenti circa la destinazione dell’ingente quantità di stupefacenti sequestrata ed il coinvolgimento di ulteriori soggetti nella gestione dell’intero raccolto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA