Sede ex Banca d'Italia, interrogazione di Calandrini: «Voglio risposta precisa»

Venerdì 21 Febbraio 2020
«Stavolta mi attendo una risposta ben precisa». Lo afferma Nicola Calandrini, senatore di Fratelli d'Italia e consigliere comunale a Latina riferendosi al futuro della sede della Banca d’Italia del capoluogo, sulla quale ha presentato una interrogazione.

«Il Comune ha annunciato tramite diversi interventi dell’assessore Ranieri apparsi sulla stampa di voler acquisire l’immobile di Piazza della Libertà. Ad oggi sappiamo che i termini per presentare la manifestazione di interesse sono scaduti e che l’immobile non è ancora stato assegnato. Per questo ho depositato un’interrogazione affinché l’amministrazione comunale dica esplicitamente se ha presentato domanda, che riscontri ha avuto, cosa intende farne con quell’immobile e se intende coinvolgere altri enti pubblici vista la vastità dell’edificio. La Banca d’Italia rientra tra gli edifici di fondazione, e come tale va preservato e tutelato, in quanto riveste una estrema importanza storica e architettonica. Acquisire l’edificio a patrimonio o ad uso del Comune è la sola strada che abbiamo per evitare che possa finire in mani private».   © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi