Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scauri, un murale all'Arena Mallozzi per ricordare il mitico cestista Kobe Bryant

Il murale all'Arena Mallozzi di Scauri
di Antonio Lepone
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Febbraio 2020, 16:03

Un murale dedicato al grande cestista Kobe Bryant. Un bel modo per ricordare l’ex giocatore dei Los Angeles Lakers, scomparso in un incidente in elicottero il 26 gennaio scorso a Calabasas (Usa). Da stamattina il dipinto campeggia su una parete all’ingresso dell’Arena Mallozzi, sul lungomare di Scauri. Lo ha realizzato e completato, in poche ore, Paolo Sardelli, 50 anni, con trascorsi nelle giovanili del Basket Scauri, club di cui, negli anni ’80, fu presidente il papà Marcello e direttore sportivo lo zio Pino, sindaco di Minturno nel 2005-2010.
Il murale di Paolo Sardelli è un omaggio alla "leggenda dell’Nba" in un luogo-simbolo della pallacanestro biancazzurra, sede negli anni ’60-’70 di un torneo internazionale, al quale parteciparono anche cestisti statunitensi, guidati dal “santone” Jim McGregor e riuniti nelle formazioni Gillette e Riccadonna All Stars Usa. Tra le varie squadre vincitrici della competizione scaurese vanno ricordate, oltre alla Gillette, la Nazionale Sovietica del maestro Alexander Gomelsky, lo Slavia Praga dei campioni Bohumil Tomasek e Jiri Zednicek, la Fides Partenope Napoli del coach Tonino Zorzi e la Forst Cantù allenata da Arnaldo Taurisano e sospinta da Bob Lienhard, Renzo Tombolato e da Fabrizio Della Fiori.
L'Arena Mallozzi fu teatro, tra il 1979 ed il 1985, di entusiasmanti sfide disputate dal Basket Scauri, durante la sua seconda, avvincente esperienza in serie B. In particolare, tra i vari successi, memorabili restano quelli, ottenuti nella stagione 1982-83, contro la Butangas Lazio dell'ex nazionale Giulio Iellini (102-101, dopo due tempi supplementari), e contro il Sella & Mosca Sassari (103-85, con il tiratore locale Antonio Riscolo autore di ben 40 punti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA